Montepescali

La cinta muraria con la Torre del Belvedere, sullo sfondo la torre del Cassero.
il Baluardo a tre punte.


Il Borgo Medievale di Montepescali, oggi frazione del comune di Grosseto, si raggiunge dall'uscita 'Montepescali-Braccagni' della Via Aurelia. Il Paese è posto su una collina a 222 metri di altezza e per lo scenografico panorama che da qua si può ammirare su tutta la fascia costiera e l'Arcipelago Toscano, sino alla Corsica, è denominato "Balcone della Maremma".


» Dove si trova Montepescali
» Altre Foto

Le origini del borgo risalgono al IX° secolo, fu parte dei territori dominati dagli Aldobrandeschi sotto la cui Signoria rimase fino al XIII° secolo, anche se già a partire dal 1100 iniziò ad avere rapporti di dipendenza da Siena. Proprio durante la guerra fra i Senesi e gli Aldobrandeschi, Montepescali fu occupato dall'esercito senese ma la comunità locale,pur sottomettendosi, mantenne una buona autonomia, emettendo addirittura un proprio statuto comunale nel 1427. Già dalla metà del 1300 l'ospedale di Santa Maria della Scala di Siena aveva acquistato possedimenti e costruito una grancia nel territorio. A partire dal 1492 la repubblica di Siena commissionò il restauro della torre del Cassero e delle mura e alla metà del secolo successivo, durante al guerra con Firenze, l'intero paese divenne importante baluardo a difesa dell'accesso settentrionale alla Maremma Senese, e quindi al mare, rinforzato con l'aggiunta di torri e bastioni su progetto dell'architetto Anton Maria Lari. Nel 1627 Montepescali entrò a far parte del Granducato di Toscana.

Ancora oggi il borgo mantiene il suo aspetto medievale, con stradine coperte da volte a botte, scalinate e palazzi in pietra, fra i quali spicca il "Palazzo dei Priori", sede dell'antico comune, conserva inoltre buona parte della cinta muraria di forma ellittica con la semicircolare Torre del Belvedere e la quadrangolare Torre del Guascone, i resti del Cassero Senese (originariamente Convento e Chiesa di Santa Cecilia, trasformato prima in rocca dagli Aldobrandeschi e poi in cassero dai Senesi, in seguito adibito a Palazzo di Giustizia e in parte franato nel 1836) sovrastato dalla Torre dell'Orologio (o Torre Senese, restaurata nel 1492). Nelle mura si aprivano la Porta Vecchia, di origine medievale e crollata nell'Ottocento, lungo il lato occidentale delle mura, poco a sud rispetto alla Torre del Belvedere e la Porta Nuova, costruita tra il Cinquecento e il Seicento, posta all'estremità settentrionale della cerchia muraria, vicino alla Torre del Guascone. Completa la cinta muraria il 'Baluardo a tre punte' fortificazione aggiunta in epoca cinquecentesca all'estremità meridionale. Gli interventi di ristrutturazione del secolo scorso lo hanno trasformato in una scenografica terrazza panoramica.

Montepescali è impreziosito dalla presenza di due chiese, quella di San Niccolò con campanile a guglia e quella di San Lorenzo con bel campanile quadrato.

Altre fotografie