Castello di Panzano

L'unica porta di accesso al recinto fortificato.
La stradella interna al castello.

Panzano si trova nel cuore del Chianti circa a metà strada fra Greve e Castellina, all'incrocio fra la strada dei Poggi, che segue le colline alla destra del fiume Pesa, e la Via Chiantigiana.


» Pagina delle Foto

Di probabile origine romana e sviluppatosi in epoca barbarica, ricordato in vari documenti a partire dal XI° secolo Panzano fu signoria dei Firidolfi e per secoli fu il centro più popoloso della Lega di Val di Greve. Di conseguenza fu anche il più fortificato e questa affermazione è confermata dai notevoli resti del castello che fu costruito, probabilmente dai Ricasoli Firidolfi poco dopo quelli di Montegrossi e di Brolio, attorno al cassero di epoca feudale. Alcune date storiche: dal 1260 Panzano viene coinvolto nelle guerre tra Firenze e Siena (con conseguente saccheggio subito ad opera dei Senesi), nel 1397 viene assalito dalle truppe Viscontee condotte da Alberico da Barbiano e nel 1478 subisce l'assedio congiunto da parte dei Senesi e dei loro alleati Napoletani.

La cinta muraria, di forma irregolare semi rettangolare, è quasi totalmente integro, anche se in più punti il recinto ha subito abbattimenti parziali o totali come in corrispondenza della chiesa parrocchiale di Santa Maria [antica dipendenza della pieve di S.Leolino - della struttura originaria, risalente al 1200, non rimane praticamente niente essendo stata sostituita alla fine del 1800 da una modesta chiesa neoclassica]. Delle due torri d'angolo superstiti una funge da campanile della chiesa mentre su quella di sud est sono ancora visibili tracce dei beccatelli che sostenevano l'apparato a sporgere. Nonostante questo il cassero quadrato, sul quale non esistono dubbi che sia integro nell'altezza originaria, svetta ancora dalla piazzetta del nucleo più antico al quale si accede dall'unica porta originaria rimasta [l'altra è un'apertura recente nel tracciato murario] con bell'arco a tutto sesto. Da alcuni elementi detta porta sembra fosse preceduta da un piccolo barbacane o altra difesa, oggi scomparsa. Ulteriori edifici conservano strutture medievali, soprattutto la casa torre che sorge di fronte al cassero, e altri che si affacciano sull'unica stradella presente dentro le mura. Anche il borgo esterno al castello si è sviluppato a partire dal XII° secolo, lungo la via di accesso posta sul crinale del colle, e ben presto divenne mercatale.